Il Deus Ex Machina nella scrittura di romanzi
Un espediente letterario a doppio taglio

Leggi di più Scrivere un romanzo

Il Deus Ex Machina nella scrittura di romanzi

Nel regno della scrittura di romanzi, l'uso di dispositivi letterari è stato a lungo un modo per gli autori di coinvolgere i lettori ed elevare la loro narrazione. Uno di questi dispositivi è il "Deus Ex Machina", un termine derivato dall'antico dramma greco, dove letteralmente si traduce in "dio dalla macchina". Anche se può essere un potente strumento per risolvere trame intricate, il Deus Ex Machina può essere un'arma a doppio taglio, mettendo potenzialmente a rischio l'integrità di una storia. In questo post del blog, esploreremo il concetto di Deus Ex Machina, il suo ruolo nella scrittura di romanzi e le sue implicazioni attraverso esempi pertinenti.

Fondamentalmente, Deus Ex Machina è un intervento inaspettato dell'ultimo minuto che risolve un problema o conflitto apparentemente irrisolvibile nella storia. Questo intervento assume spesso la forma di una forza esterna, di un personaggio o di un evento che interviene per salvare la situazione, risolvendo opportunamente le complessità della trama. Mentre il Deus Ex Machina può fornire un elemento di sorpresa e persino sollievo al lettore, ha anche il potenziale per minare l'autenticità della narrazione e diminuire la crescita dei personaggi.

Un classico esempio del Deus Ex Machina in letteratura può essere trovato nel poema epico di Omero, "L'Odissea". In questo poema epico, Ulisse, il protagonista, affronta numerose sfide nel suo viaggio di ritorno a casa dopo la guerra di Troia. Uno degli interventi più memorabili viene dalla dea Atena, che aiuta spesso Ulisse nel corso della storia. Nel confronto finale con i corteggiatori in lizza per la mano di sua moglie, Ulisse è irrimediabilmente in inferiorità numerica. Tuttavia, con l'assistenza divina di Atena, ne esce vittorioso. Sebbene questo intervento elevi l'entusiasmo della storia, solleva interrogativi sull'autonomia di Ulisse e mina l'impatto della sua crescita personale durante il viaggio.

Un altro classico esempio può essere trovato nella commedia di Shakespeare "As You Like It". Verso la fine della commedia, proprio mentre la protagonista Rosalind affronta un dilemma riguardo al suo matrimonio, Imene, il dio del matrimonio, discende dal cielo per benedire il suo matrimonio e portare risoluzione alla storia. Sebbene il momento possa essere stravagante e adattarsi al tono comico dell'opera, può anche essere percepito come una forza esterna che risolve opportunamente questioni in sospeso piuttosto che consentire ai personaggi di arrivare alle loro risoluzioni attraverso le proprie azioni e scelte.

Tuttavia, se usato con giudizio, il Deus Ex Machina può servire a uno scopo nella scrittura di romanzi. Un esempio di uso efficace può essere trovato in J.K. "Harry Potter e il prigioniero di Azkaban" di Rowling. Verso il culmine del romanzo, quando Harry ei suoi amici affrontano un gruppo di pericolosi Dissennatori, si ritrovano sopraffatti e apparentemente condannati. Proprio mentre ogni speranza sembra perduta, una figura misteriosa che lancia un potente incantesimo Patronus arriva per salvarli. Successivamente viene rivelato che questa figura è lo stesso Harry, che ha viaggiato indietro nel tempo per intervenire. In questo caso, il Deus Ex Machina aggiunge uno strato di complessità alla trama e si lega agli elementi del viaggio nel tempo stabiliti in precedenza nella storia. Mette in mostra l'intelligenza della costruzione narrativa e sottolinea il significato delle decisioni e delle azioni intraprese durante il romanzo.

In definitiva, Deus Ex Machina è uno strumento che richiede un delicato equilibrio nella scrittura di romanzi. Se impiegato in modo eccessivo o senza ponderata considerazione, può sminuire l'esperienza del lettore e minare lo sviluppo del personaggio. Tuttavia, se intrecciato alla narrazione con cura e scopo, può migliorare la narrazione complessiva e fornire una conclusione soddisfacente a trame intricate.

Come lettori, dovremmo avvicinarci a Deus Ex Machina con una mente aperta. Anche se potrebbe non essere sempre la risoluzione ideale, può essere un interessante espediente letterario che aggiunge profondità ed eccitazione a una storia. Come scrittori, dobbiamo essere consapevoli del suo potenziale impatto sulla narrazione e usarlo con parsimonia, cercando sempre di creare risoluzioni autentiche e significative che risuonino con i nostri lettori. In tal modo, possiamo sfruttare il potere del Deus Ex Machina preservando l'integrità della nostra narrazione.



Inizia a scrivere con TwelvePoint



Download on the Mac App Store
(Mac Intel, Apple Silicon)
Download on the App Store
(iPhone, iPad, Apple Vision Pro)




La nostra comunità

Ricorda che puoi sempre raggiungerci via e-mail o sui social network: Instagram, 𝕏, Patreon.
Aggiorniamo costantemente TwelvePoint per fornirti un software di sceneggiatura all'avanguardia. Il feedback della nostra community viene preso in considerazione quando si sviluppano nuove funzionalità o si rimuovono quelle che non sono più necessarie.

Per saperne di più: Software di sceneggiatura | Scrivi ovunque con TwelvePoint